Settimana 47 - Il riposo della creazione

14.11.2015

«Pertanto il settimo giorno, Dio terminò l'opera che aveva fatto, e nel settimo giorno si riposò da tutta l'opera che aveva fatto».

Genesi 2:2

 

Il dipinto della creazione ci mostra il genere umano parte di un'opera universale e ciascuno di noi appare come una porzione infinitesimale. Siamo di fronte a un'opera ordinata, scandita dal ritmo "fu sera, fu mattina", che ci cala nello scorrere del tempo a ricordarci che il nostro sarà soltanto un passaggio. Rassicura scoprire che Colui che è fuori del tempo si cala nel nostro tempo e dichiara che quando comincia un'opera la porta a compimento. Il suo intento resta quello del settimo giorno, ossia riposarsi contemplandola. Questo è un atto di amore verso la fatica delle Sue mani, uno sguardo tenero di Chi ha cura di ciò che fa. L’agire divino ci insegna anche che non possiamo riposarci se prima non facciamo qualcosa. Non ci sarà mai un riposo appagante senza una fatica. Solo dopo uno sforzo fisico si apprezza il ristoro del riposo e anche la gioia di contemplare il proprio lavoro. Un riposo da ricercare è il rispetto di ciò che Dio ha posto in noi, dato che «tutto ciò che aveva fatto, ed ecco, era molto buono».

 

Giornata internazionale della tolleranza

Dal sito delle Nazioni Unite (http://www.unric.org/)

“… Il mondo di oggi si confronta quotidianamente con la guerra, con il terrorismo, con i crimini contro l’umanità, con la pulizia etnica, la discriminazione delle minoranze e dei migranti, e con una serie di altri abusi contro gli esseri umani. La stessa globalizzazione, pur avvicinando gli abitanti del mondo, può provocare un involuzione e maggiori paure. Con le minacce alla vita del pianeta che vanno aggravandosi, così anche aumentano le potenziali tensioni che conducono all’intolleranza. Sappiamo come contrastare queste tensioni. Sappiamo che i nostri strumenti migliori sono la diversità culturale, l’impegno per uno sviluppo sostenibile e un’educazione alla tolleranza e alla pace. Sappiamo che i nostri pilastri fondanti sono una vigorosa società civile, attenta ai diritti umani, e media liberi e responsabili. Però sappiamo anche che i fondamentali agenti del cambiamento sono gli Stati che sottoscrivono accordi e convenzioni internazionali. Le politiche che vengono portate avanti sono loro responsabilità, sebbene la comunità internazionale abbia il gravoso compito di aiutarli…”
Come cristiani facciamo nostro l’invito e l’impegno.

 

Lettura della Bibbia

16 novembre Ezechiele 42-43; Filippesi 1-2

17 novembre Ezechiele 44-45; Filippesi 3-4

18 novembre Ezechiele 46-47; Colossesi 1-2

19 novembre Ezechiele 48; Daniele 1; Colossesi 3-4

20 novembre Daniele 2-3; 1 Tessalonicesi 1-2

21 novembre Daniele 4-5; 1 Tessalonicesi 3-4

22 novembre Daniele 6-7; 1 Tessalonicesi 5; 2 Tessalonicesi 1

 

16 Giornata Internazionale della Tolleranza

19 Giornata internazionale dell'uomo

20 Giornata Universale del Bambino 

Please reload