Settimana 28 - La salvezza del Signore

03.07.2016

«Ma egli indugiava; e quegli uomini presero per la mano lui, sua moglie e le sue due figlie, perché il SIGNORE lo voleva risparmiare; lo portarono via, e lo misero fuori della città».

Genesi 19:16

 

Nel momento della distruzione di Sodoma, Lot e quelli di casa sua non vengono dimenticati agli occhi di Dio. Dopo la separazione dallo zio Abramo, Lot ha scelto la pianura e lentamente è andato a vivere dentro Sodoma, dove le sue figlie sposano uomini del posto. La Bibbia ci presenta gli abitanti di Sodoma come lascivi, gente incline ad ogni eccesso e abuso sessuale, praticato nei confronti di chiunque entrasse nella loro città. Questa violenza non lascia Dio indifferente, il quale passa all’azione, mettendo prima in guardia e allertando poi Lot delle Sue decisioni. Quando costui informa la famiglia di ciò che Dio gli ha fatto conoscere, suscita l’ilarità dei generi, ai quali “sembrava che egli scherzasse”. Davanti a tale reazione si mette a dormire. Lot si rivela un uomo di poca credibilità, la sua vita è tale da non raccogliere il rispetto nemmeno di quelli di casa sua. Ma gli “angeli/uomini” inviati non lo abbandonano, e lo spingono fuori dalla città “perché Dio aveva avuto misericordia di lui”. Quale consolazione conoscere che il Signore non ci lascia nella distruzione, ma ci allerta e ci soccorre perché ha misericordia di noi.

 

La storia dell'orologio

Siamo tendenzialmente predisposti ad attribuire ad altri le nostre mancanze, in cerca di un colpevole sempre esterno. Per questo ritengo che un racconto rabbinico potrebbe aiutarci a prestare attenzione a cercare colpevoli, perché potremmo fare scoperte impreviste.

Un giorno, un uomo andò a trovare un rabbino: "Rabbi, mi hanno rubato l'orologio". Il rabbino: "È semplice. Andrai alla sinagoga il giorno in cui si leggono i Dieci Comandamenti, e al momento in cui si arriverà a 'Tu non ruberai', guarderai ciascuno dei presenti negli occhi. Quello che arrossirà sarà sicuramente il ladro". Il giorno indicato l'uomo si recò alla sinagoga; poi tornò dal rabbino per dirgli del ritrovamento dell'orologio. Il rabbi si rallegrò pensando che il suo consiglio era stato utile. Ma l'uomo gli disse: "Non è andato come avevi detto. Mentre si leggeva il comandamento precedente 'Tu non commetterai adulterio', mi sono ricordato che avevo lasciato l'orologio a casa della signora X ...".

 

Il 10 luglio 1509, nasceva a Noyon in Francia il riformatore Giovanni Calvino.

 

Lettura della Bibbia

04 luglio         Salmi 87-89; Galati 5-6

05 luglio         Salmi 90-92; Efesi 1-2

06 luglio         Salmi 93-95; Efesi 3-4

07 luglio         Salmi 96-98; Efesi 5-6

08 luglio         Salmi 99-101; Filippesi 1-2

09 luglio         Salmi 102-104; Filippesi 3-4

10 luglio         Salmi 105-107; Colossesi 1-2

Please reload