Settimana 39/2016 - La fede é azione

18.09.2016

«Non ti ho detto che se tu credi, vedrai la gloria di Dio?» (Giovanni 11:40).

 

Dinanzi alla sfida della parola di Dio tendiamo a voler dare spiegazioni e giustificazioni, perché quando Dio viene incontro alla nostra esistenza noi restiamo essere umani ed in quanto tali, ci relazioniamo da esseri finiti che si lamentano per gli sforzi vani diretti ad applicarla nel concreto, ma spesso con insuccesso. Se la nostra fede, invece, ascoltasse molto di più la Sua parola e non i medici gli analisti economici e tanti altri portatori di infauste notizie, saremmo come Simone il quale affermò “Alla tua parola calerò le reti”. È questo quello che sta venendo meno! Ascoltiamo, ma facciamo fatica ad obbedire alla parola del Maestro quando ci dice gettare le reti. La fede non cerca spiegazioni o scuse, ma azioni! Gesù, nel Suo discorso con la sorella di Lazzaro le disse: «Non ti ho detto che se tu credi, vedrai la gloria di Dio?» (Giovanni 11:40). Anche il centurione di Capernaum è per noi di esempio, quando disse a Gesù che non era necessario che si recasse a casa sua per guarire il suo servo ammalato. Era persuaso che con una sola Sua parola sarebbe guarita.

 

La pappagallina Trilly

Una storia vera raccolta dai diretti interessati.

Circa tre mesi addietro Trilly, la femmina dei due pappagallini dei nostri figli, Michele e Davide, è scappata. Michele è davvero caduto nello sconforto... Quando prima di consumare i pasti invitavo Michele a ringraziare Dio, lui chiedeva al Signore con insistenza e a voce rotta di fare tornare Trilly. Io e mia moglie lo guardavamo con tenerezza, consapevoli che le probabilità di sopravvivenza all'aperto di un volatile cresciuto in cattività sono pochissime. Stamattina, mentre ci trovavamo in una piccola proprietà rurale a quasi dieci km di distanza da casa, abbiamo assistito all'impossibile. Un esemplare femmina di colorito della stessa taglia e dello stesso piumaggio di Trilly si è posato sulla gabbia dove si trovava l'altro nostro pappagallino. Con circospezione abbiamo aperto la porticina della gabbia e lei è entrata cominciando ad amoreggiare con Pablo. Gli unici a non essere stupiti sono stati i nostri figli. Michele, in particolare, vedendomi particolarmente sorpreso mi ha semplicemente detto: "Papà hai visto? Dio ha ascoltato la mia preghiera!"

 

Lettura della Bibbia

19 settembre   Isaia 51-52; Luca 17-18

20 settembre   Isaia 53-54; Luca 19-20

21 settembre   Isaia 55-56; Luca 21-22

22 settembre   Isaia 57-58; Luca 23-24

23 settembre   Isaia 59-60; Giovanni 1-2

24 settembre   Isaia 61-62; Giovanni 3-4

25 settembre   Isaia 63-64; Giovanni 5-6

 

Mercoledí 21 è la Giornata Internazionale della Pace, si levi una preghiera affinché la pace regni in Gerusalemme e sulla terra tutta, mentre su ogni cuore si levi il vessillo del Principe della Pace.

Please reload